Consorzio in numeri

L’Aceto Balsamico di Modena ha una produzione certificata di oltre 90 milioni di litri l’anno: il Consorzio Tutela ne rappresenta oltre il 98%. Le aziende consorziate sono 50: tra di loro, figurano tuttora alcuni dei marchi storici del settore, che fin dall’inizio del Novecento hanno contribuito al successo del prodotto sia in Italia che sui mercati internazionali.

Comparto

Al mondo dell’Aceto Balsamico di Modena appartengono 107 cantine, 52 concentratori, 71 acetaie e 157 confezionatori. Gli addetti al settore sono oltre 1.000.

Diffusione globale

Il 90% della produzione di Aceto Balsamico di Modena viene esportata: oggi il prodotto è commercializzato in 120 differenti Paesi ed è tra i principali ambasciatori nel mondo dell’eccellenza agroalimentare italiana.

Mercato

Il fatturato dell’Aceto Balsamico di Modena alla produzione supera i 300 milioni di euro, quello al consumo i 700 milioni di euro. Queste cifre collocano il prodotto nella top ten delle specialità alimentari DOP e IGP italiane, al fianco di Grana Padano DOP, Parmigiano Reggiano DOP, Prosciutto di Parma DOP, Prosciutto di San Daniele DOP e Gorgonzola DOP.

*Dati 2015