Quale ruolo?

Sono tre le funzioni pubbliche che il Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena svolge, in collaborazione con il MIPAAF – Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali: difesa, tutela e promozione del prodotto.

Vigilanza

L’attività di controllo commerciale, che riguarda sostanzialmente la corretta etichettatura e la presentazione del prodotto, è svolta dal Consorzio stesso: ad occuparsene sono vigilatori con qualifica di agenti di pubblica sicurezza.
Con il Consorzio collaborano le forze pubbliche competenti in materia: ICQRF – Istituto Controllo Qualità e Repressione delle Frodi, NAC – Nuclei Antifrodi Carabinieri, NAF – Nucleo Agroalimentare e Forestale.

Controllo e certificazione

Per la verifica della conformità del prodotto al disciplinare, il Consorzio collabora con un organismo di controllo autorizzato indipendente. Attualmente il soggetto, incaricato direttamente dal MIPAAF, è  CSQA Certificazioni.

Promozione

Compito del Consorzio Tutela è anche quello di favorire la conoscenza dell’Aceto Balsamico di Modena e diffonderne la cultura, dialogando sia direttamente con i consumatori finali, sia con i media.
A questo scopo e al fine di tutelare il prodotto in particolare sui mercati più lontani, il Consorzio Tutela aderisce a organismi nazionali e internazionali, come AICIG – Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche e OriGIn – Organization for a International Geographical Indications Network.